Il 7 novembre, dopo giove e il sole anche venere fa il suo ingresso nel segno dello Scorpione.

L’energia si fa sempre più intensa e profonda, l’atmosfera si tinge di tinte scure dove il rosso e il nero prevalgono.

La venere in scorpione evoca una sensualità tentatrice e inquieta, potente e drammatica.

E’ la donna strega, consapevole del suo potere e fedele solo al suo desiderio che la guida ad esperienze intense, di intimità profonda con l’altro; esperienze spesso al limite, spesso dolorose dove il fuoco della passione brucia e trasforma.

Rappresenta un femminile che non può scendere a compromessi e accettare la comodità di una vita quieta e prevedibile. Se lo fa diventa distruttiva e manipolatrice.

La passione, il tormento, l’ossessione non riguardano solo ed esclusivamente la sfera della sessualità. Può essere una causa sociale, l’impegno politico  o l’arte.

L’artista serba Marina Abramovic, con venere scorpione congiunta a giove, come nel cielo nei prossimi giorni, ha coniugato arte e amore in un connubio di ricerca estrema di estasi e dolore, insieme al compagno Ulay con cui ha condiviso per anni le scene.

Venere in scorpione ci invita a farci coinvolgere profondamente, intimamente in ciò che amiamo, al punto da distruggere ogni illusione di separazione.

Come ha dichiarato Marina Abramovic riguardo alla sua relazione

We’re a man-and-woman. I am half, he is half, and together we are one

Siamo un uomo e una donna. Io sono metà, lui è metà, insieme siamo UNO.

E se il desiderio si fa troppo intenso, ascoltiamolo. Questo è il tempo di osare.

Baci

lara


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RIFLESSI della COSCIENZA
Assign a menu in the Left Menu options.