URANO entra in TORO – Focus sulle FINANZE

Nella serata del 15 maggio prossimo urano farà il suo ingresso nel segno del toro, transito che continuerà fino  all’aprile del 2026 ma prima di stabilizzarsi nel segno  farà ritorno in ariete il 6 novembre  fermandosi a gennaio 2019 sul 28° grado dell’ariete per rientrare definitivamente in toro il 6 marzo 2019.

Urano in astrologia è il principio della libertà e del cambiamento repentino perché rappresenta il momento presente sempre nuovo e scevro da condizionamenti e memorie del passato. Essendo un pianeta transpersonale riflette un principio collettivo che dovrà essere interiorizzato nella coscienza personale quindi spesso sembra accadere “fuori ” come eventi esterni che ci permettono di elaborare e fare nostro il contenuto nuovo che sta emergendo.

Urano in ariete dal 2010 ha rappresentato l’inizio di un nuovo ciclo. Un energia  che doveva dare il via ad un processo di cambiamento e rinnovamento più generale e ampio. La forza dirompente del pianeta non può essere analizzata senza considerare l’aspetto di quadratura che ha formato con plutone che è perdurato fino all’anno scorso ma che avrà ancora qualche strascico fino all’inizio del 2019.

Non si può negare che questi siano stati anni oscuri, insanguinati da episodi di terrorismo internazionale e di violenza domestica che ben rappresentano l’aspetto in questione.

La brama di potere e di controllo (plutone in capricorno) si scontra con il principio di rinnovamento (urano in ariete).

La tensione non può essere che intensa, radicale, deflagrante, spesso distruttiva.

Se pensiamo ai tanti casi di violenza domestica lo schema che si ripete vede la donna che troncando la relazione (urano in ariete) provoca la rabbia incontenibile dell’uomo che non tollera di perdere quel potere e  controllo (plutone in capricorno) che erano alla base del legame.

Può essere letto, più ampiamente, come la lotta tra un principio di potere “incancrenito”  determinato a rimanere ben saldo al suo posto e un principio di libertà e rinnovamento che non indietreggia e non vacilla di fronte ad un autoritarismo ormai superato.

Lo abbiamo visto nello scenario pubblico sia nazionale che internazionale.

E’ un transito che ha portato a galla aspetti di NOI che non volevamo vedere e che spesso abbiamo liquidato attribuendoli agli altri o alla società ma ne siamo stati toccati tutti. Direttamente o indirettamente.

Il transito ha favorito un clima di paura che ha promosso atteggiamenti  di chiusura e di arroccamento difensivo o di reattività impulsiva.

Ha coinvolto in particolare i segni cardinali (ariete, cancro, bilancia, capricorno) cioè quelli chiamati ad imporre una forte spinta verso la definizione di una nuova fase.

Questo è lo scenario in cui farà il suo ingresso urano in toro.

L’energia è destinata a cambiare e a farsi molto più distesa e stabile ma non da subito perché urano rientrerà in ariete a fine anno.

Il transito  toccherà i segni fissi, quindi toro, leone, scorpione, aquario destinati a stabilizzare, dare forma, sostanza e struttura alla vita.

Durante il lungo transito farà diversi aspetti che qui schematizzo considerando solo i pianeti da giove in poi:

  • 2018, da metà maggio ai primi di novembre,  trigono a saturno in capricorno. Nell’anno in corso urano arriverà fino a 2°34 nel segno il 7 agosto per poi diventar retrogrado.
  • Fine 2019 trigono a giove in capricorno
  • Fine 2020 quadratura a saturno in aquario
  • 2021 quadratura a giove e saturno entrambi in aquario
  • 2022 quadratura a saturno in aquario
  • 2023 largamente congiunto a giove in toro
  • 2024 trigono a plutone tra il capricorno e l’aquario, congiunzione di giove nel toro, sestile a nettuno
  • 2025 sestile a nettuno e saturno in pesci
  • 2026 sestile a saturno e nettuno in ariete

Quello che possiamo aspettarci considerando per ora in particolare i prossimi due anni, è una profonda trasformazione nella dimensione delle risorse su tutti i livelli. La disponibilità,  la gestione e la distribuzione del denaro e delle risorse   subirà una revisione e una trasformazione che possiamo per ora solo  vagamente intuire ma che ci toccherà tutti a breve. Quest’anno vedremo un abbozzo di cambiamento che andrà a definirsi meglio l’anno prossimo.

L’aspetto di trigono prima a saturno e poi a giove in capricorno fanno ben sperare nella ripresa economica  e in una fase di stabilità e fermento creativo nei settori produttivi. I pianeti sembrano sollecitare l’autonomia, la responsabilità personale  e l’intraprendenza quindi auguriamoci che le eccellenze saranno finalmente riconosciute e premiate.

Il settore dell’agricoltura e delle risorse naturali sarà particolarmente valorizzato e incentivato, probabilmente anche con un occhio di riguardo alla tutela dell’ambiente.

Dal 2021 con la quadratura di urano a saturno si delineano delle tensioni che determineranno la necessità di nuovi riassetti.

 Quest’anno urano coinvolgerà, come ho detto, i segni fissi, toro, scorpione, leone e aquario che sentiranno intensamente l’aria di novità, non sempre di facile gestione. Mentre il cambiamento sarà particolarmente apprezzato dalla vergine e dal capricorno. Tutto ciò  riguarderà  i nati nella prima decade che saranno gli iniziatori di questa nuova fase.

Urano il rivoluzionario sta facendo il suo ingresso nel segno del denaro e delle risorse; e noi siamo pronti a cambiare ?

a cura di Lara Serafino

 P.s. Se ti è piaciuto questo post, condividilo, grazie !!!!

Lara

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.