Sigmund Freud, nasce a Freiberg, una cittadina a 240 Km da Vienna, il 6 maggio 1856, da Jacob Freud e Amalie Nathanson.

sigmund freudNoto come il padre della psicanalisi, a lui dobbiamo l’elaborazione del concetto di inconscio che implica che le ragioni dei nostri comportamenti spesso non hanno niente a che fare con i nostri pensieri coscienti. Ha dato particolare enfasi alla sessualità e in particolare alla libido (eros), intesa non solo come pulsione sessuale ma come principio istintuale creativo, a cui si contrappone la pulsione di morte (thanatos). Se ciò non bastasse ha scandalizzato la società chiusa e conservatrice del primo ‘900 attribuendo al bambino pulsioni sessuali che condizionano la sua crescita e maturazione, la cui tappa più nota è il complesso di Edipo, dove il bambino s’infatua del genitore del sesso opposto e ritiene il genitore del suo stesso sesso un rivale.

Il sole in Toro e l’ascendente in Scorpione evidenziano perfettamente i temi dominanti delle sue scoperte. Eros e Thanatos, toro e scorpione, piacere, vita, creatività che si contrappongono a trasformazione profonda, morte di alcune parti di sé e rigenerazione che è poi il fondamento della psicanalisi.

Saturno in Gemelli VIII casa esprime l’esigenza di speculare razionalmente, intellettualmente tematiche profonde, inconsce, istintuali. E’ necessario prenderne le distanze e osservarle con distacco, senza farsene dominare. Saturno in questa sede è in perfetta analogia con il concetto, da lui elaborato, di super io che rappresenta la coscienza morale ed etica che tiene a bada gli istinti;
La sua natura gaudente (sole toro, giove pesci in V) vivrà sempre un conflitto tra limite ed eccesso (saturno quadrato a giove), come lo smodato vizio del fumo di sigari che nonostante gli avesse provocato un tumore alla mascella, non ci rinunciò fino alla morte, nonché l’uso e abuso della cocaina. L’espressione dell’elaborazione di questo aspetto sembra riflessa nella teoria della sublimazione delle pulsioni per cui pulsioni non accettabili socialmente, come quelle aggressive, vengono gestite ed espresse su piani diversi, come per esempio in attività militari o in sport violenti come il pugilato.

Nella primissima infanzia Freud è segnato da due dolorose perdite, perfettamente segnalate dalla luna in VIII casa quadrata a nettuno. Il fratellino Julius che morì a sei mesi, quando lo psicanalista aveva un anno e mezzo circa. Questa esperienza, seppur precoce, lo condizionò per i sentimenti profondi che lo invasero. Dalla gelosia e invidia per la sua nascita che lo allontanava dall’amore esclusivo della madre, al senso di colpa successivo alla sua morte, tutto ciò chiaramente, rielaborato successivamente, nell’età adulta. Un’altra perdita molto sofferta è stata quella della bambinaia che l’aveva introdotto nella dimensione religiosa (nettuno in IV); dal momento che era una fervente cattolica, narra al bambino episodi biblici su Dio, l’inferno e il Paradiso, accompagnati da frequenti visite alla chiesa cattolica, dove il piccolo Sigmund si infervora guardando i gesti del sacerdote che imiterà una volta tornato a casa. La perderà a due anni e mezzo e Il dolore di Sigmund è profondo e duraturo, e lo rende vulnerabile alla separazione ed alla perdita. Successivamente sarà a suo padre a cui si rivolgerà per soddisfare il suo bisogno di spiritualità e questi lo introdurrà allo studio della Bibbia a cui si dedicherà per gran parte dell’infanzia.

Nell’età adulta Freud ebbe una posizione dura e radicale nei confronti della religione (sole congiunto a urano) che addirittura considerò alla stregua di una patologia.
Freud giunge a teorizzare che il bambino dà forma alla rappresentazione di Dio in un’epoca precoce della vita e lo fa “innalzando” al rango di Dio le primissime figure di accadimento, ed in particolare il padre (sempre nettuno in IV casa).

Negli anni della giovinezza, ormai deluso dalla fede gli capita di ascoltare “Il breve, bellissimo, saggio di Goethe”su “La natura”; questo crea le condizioni grazie alle quali egli si può sentire profondamente coinvolto nella scoperta della natura. In una lettera indirizzata a Emil Fluss, egli così si esprime: “l’oggi è certo e sicuro […] Ho deciso di essere naturalista […] Devo prendere visione degli antichissimi incartamenti della Natura, forse addirittura andare ad origliare i suoi processi eterni, e condividere le mie scoperte con chiunque abbia desiderio di imparare.” Freud s’investe di questo ruolo di scopritore dei segreti della natura, e “la natura ridiventava la tenera madre benigna che l’aveva nutrito”. Da qui la successiva teorizzazione della libido come “la voce della natura nell’animo dell’uomo”.

Quindi, pieno di rinnovato entusiasmo, desidera intraprendere il corso di studi in medicina, per acquisire una conoscenza profonda di Madre Natura e dei suoi segreti; (in perfetta analogia con il sole in toro)

Nella giovinezza Freud si distinse per grandi capacità intellettuali e desiderio di conoscenza e apprendimento ( mercurio senza lesioni, trigono a marte e sestile a giove) , ma il periodo dell’università fu più turbolento a causa del suo spirito critico molto accentuato (sole cong.a urano, asc.scorpione e saturno quadrato a marte ) che lo portò a porsi in aperta critica verso i docenti, atteggiamento che ritardò l’ottenimento della sua laurea in medicina (marzo 1881).

Successivamente, l’aspirazione all’indipendenza economica (sole in toro) lo spinse a dedicarsi alla pratica clinica, lavorando per tre anni nell’Ospedale Generale di Vienna con pazienti affetti da turbe neurologiche. E’ in questo periodo (1884) che inizia gli studi sugli effetti della cocaina, sostanza allora sconosciuta (nettuno transita sul sole).
Nei due anni successivi ottenne la cattedra di libera docenza e una borsa di studio che le permise di trasferirsi in Francia dove approfondì i suoi studi sull’isteria.
Nell’86 iniziò l’attività privata (urano in transito congiunto a marte) aprendo uno studio a Vienna, dove si dedicherà ai suoi pazienti e all’elaborazione delle note teorie.

Nel 1938 con urano di transito congiunto al sole dovette trasferirsi in esilio a Londra a causa del clima antisemitico che si stava diffondendo dove morirà l’anno successivo.

Lara S.

 


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RIFLESSI della COSCIENZA
Assign a menu in the Left Menu options.