Che cos’è il tema natale ?

Cos’è il tema natale, veramente ? oltre alle risposte più ovvie e scontate, cosa ci mostra, cosa ci comunica ? me lo chiedo da sempre.

Di risposte me ne sono date tante nel corso degli anni, lasciando andare, via, via tante teorie e congetture.

Non mi sono avvicinata all’astrologia per conoscere il futuro. E’ il mistero della vita che mi ha sempre attratto e ho trovato, in questi simboli, un codice di lettura della “realtà” incredibile, che mi sbalordisce sempre.

Sono un sagittario, ascendente scorpione. La combinazione tra ricerca e trasformazione mi rende impossibile placare i dubbi e così non ho mai smesso di mettere in discussione questo strumento.

Oggi sto giungendo ad un ipotesi nuova che sento sempre più risonante e che si combina con il messaggio del non dualismo.

L’illusione della separazione

Il tema ci mostra l’illusione di essere “qui dentro”, nel corpo e, quindi, separati dalla vita.

L’ascendente definisce il sorgere del me che si crede separato e da questo senso di mancanza si “genera” il mondo per come lo percepiamo.

Dal me deriva il tu, il discendente, che è potenzialmente un nemico quanto un alleato; il senso di proprietà, che separa ciò che ci appartiene (II casa) da ciò che è degli altri (VIII casa); il linguaggio che dando dei nomi alle cose (III casa) crea i film con cui ci raccontiamo la “nostra vita” (IX casa).

L’ascendente, che rappresenta l’inizio del senso di separazione, quadra la IV casa, la famiglia, le radici e la X, la carriera.

Se l’io si crede realmente reale deve ritenere, con certezza, di avere un origine, una provenienza, delle radici: ecco la famiglia, la IV casa, da cui si deve emancipare, per affermarsi nella società (X casa).

In V casa, l’io, oltre a reale si ritiene anche speciale, unico, il migliore, ma si deve confrontare – e confondere – con tutti gli altri “me” che formano il collettivo (XI casa).

In VI casa, si ridimensiona, si riconosce dei limiti ma ritiene di poterli gestire dandosi da fare, disciplinandosi, lavorando sodo, facendo ciò che è necessario per tenere a bada il presagio del suo annientamento (XII casa).

Il tema ci mostra l’illusione dell’io separato dalla Vita ma è un illusione drammaticamente reale quanto lo è quella di un sogno mentre lo stiamo sognando.

Lara

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.