Nodo nord in cancro opposto a saturno – La forza della vulnerabilità

Dal 16 novembre 2018 il nodo nord sta transitando nel segno del cancro dove continuerà il suo moto fino a inizio giugno 2020. Ricordo che i nodi si spostano in senso contrario a quello dei pianeti quindi terminato il transito in cancro passerà nel segno dei gemelli.

Dal 26 aprile si è formata un opposizione al grado a saturno che proseguirà fino al I ottobre prossimo grazie all’attuale fase R di saturno che sta accompagnando il passaggio del nodo sud.

Per capire meglio questo transito e le sue manifestazioni anche nella nostra vita, osserviamo la natura dei nodi nel nostro tema natale.

I nodi nel nostro tema natale

L’asse dei nodi nel nostro tema natale traccia un ideale processo di evoluzione che dovremmo compiere partendo dalla natura del nodo sud verso i contenuti simbolici del nodo nord.

Sembra che tutti noi, nella prima parte della nostra vita, siamo molto condizionati dai contenuti del nodo sud che appare come un bagaglio di abitudini, attitudini, modi di fare in cui ci riconosciamo e in cui ci muoviamo, più o meno a nostro agio, ma che dobbiamo, via, via lasciare andare per abbracciare modelli di vita nuovi.

Esempio pratico. Se nel tema avete il nodo nord in cancro, il nodo sud sarà in capricorno. Dal punto di vista evolutivo significa che fin da bambini avete dovuto cavarvela da soli, essere forti e indipendenti (la casa in cui si trova il nodo e la posizione di saturno daranno ulteriori informazioni); ora dovete imparare a ricontattare la vostra vulnerabilità e prendervene cura. Dovete anche permettervi di chiedere (o dare) aiuto.

I nodi nella sfera sociale

Dal punto di vista collettivo, il transito dei nodi ci invita a porre l’attenzione su un tema che continua a riproporsi sotto svariate forme affinché si possa prendere coscienza di quegli schemi che ci mantengono legati a modelli che non funzionano più, che non ci fanno stare bene.

L’attuale transito appare particolarmente significativo per la congiunzione precisa del nodo sud a saturno, in questo momento, e a plutone qualche mese fa, che ne polarizza, estremizzandola, la simbologia.

L’evoluzione possibile grazie a questo transito prevede il riconoscimento di un potere malato perché divenuto avido ed esacerbato che nega, calpesta e rifiuta l’umanità, la vulnerabilità e la sensibilità.

Accenno ai fatti di cronaca di questi ultimi giorni per rendere più chiara la concreta manifestazione della simbologia:

  • Una inchiesta di queste ore ha portato alla luce che bambini seguiti dai servizi sociali, venivano allontanai dalle famiglie e dagli affetti, non per motivi di reale pericolo o danno per il minore ma per tornaconti economici.
  • Ai 42 esseri umani a bordo di una nave umanitaria, provenienti dalla Libia dove imperversa una sanguinaria guerra civile, è stato ripetutamente vietato lo sbarco lasciandoli a bordo, stremati.
  • Una miriade di scellerati episodi in cui padri, insofferenti ai pianti dei loro bambini, li hanno picchiati e torturati fino ad ucciderli.

Provate a riconoscere nei prossimi fatti di cronaca il riflesso di questo transito.

Alla base di questo delirio ci sono spesso interessi economici, ma anche una malsana gestione del potere (saturno cong.a plutone) che ci sta facendo perdere completamente di vista la pietà.

L’arroganza, l’avidità di denaro, l’intolleranza e la violenza sembrano risposte facili a un mondo sempre più complesso ma stanno mostrando chiaramente le loro falle e la loro inadeguatezza.

Permettiamoci di riscoprire la forza della vulnerabilità.

Lara

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.