Mercurio in VII casa e Peter Pan

Claudia (nome di fantasia) è una mia cliente da tempo. Ha poco più di quarant’anni, senza figli e un compagno.

Abbiamo studiato a fondo il suo tema piuttosto complesso. In questo post, mi limito a guardare quel mercurio in VII casa.

I pianeti che si trovano in questo settore vengono proiettati sull’altro, sul partner o sul socio in affari o in generale su chi ha con noi una relazione di qualsiasi genere.

Claudia, infatti, conferma questa regola. Quel mercurio in VII casa si è incarnato in partner mercuriali cioè simpatici, allegri, divertenti, in pratica dei Peter Pan con nessuna voglia di impegnarsi e spesso anche bugiardi (mercurio quadrato a plutone).

Gli aspetti di mercurio

In questo tema gli aspetti “negativi” di mercurio si accentuano perché è anche quadrato alla luna che ne amplifica il carattere infantile già appartenente al segno del cancro. Inoltre la quadratura a plutone lo porta a distorcere la realtà per la sua convenienza.

Tema di Claudia

Sappiamo che mercurio è il pianeta della leggerezza, della mobilità, della curiosità e della comunicazione perciò, nel segno e nella casa in cui si trova, esprimerà questa sua natura.

Nel caso di Claudia la situazione si complica un po’ perché lei è un ascendente capricorno, segno governato dal rigoroso saturno.

Avendo l’ascendente in capricorno si identifica nelle caratteristiche del segno, perciò è piuttosto seria e non si lascia andare facilmente. Si fa carico di impegni gravosi per poi lamentarsi che, dal suo compagno, non ha alcun aiuto.

I partner che incontra, in realtà, la stanno aiutando a vedere quella parte di sé che ha difficoltà a vivere spontaneamente. Loro le rimandano una leggerezza che lei sente troppo lontana dall’immagine che ha di sé di persona seria e responsabile.

Claudia ha dovuto crescere in fretta per essere d’aiuto nella ditta di famiglia. Dice che non ha vissuto la sua giovinezza, non si è mai sentita spensierata.

Circolo vizioso

Il quadrato a T tra luna plutone e mercurio attiva un circolo vizioso dove l’infantilismo di lui (mercurio in VII) provoca le sue sfuriate emotive (luna ariete in III) che alimentano e si alimentano di una visione distorta delle cose che le fa credere che non c’è via di scampo: tutti gli uomini sono infantili e bugiardi (plutone in IX).

Attraverso l’analisi del tema natale, Claudia ha iniziato a mettere in discussione questa sua visione delle cose, anche ereditata dalla madre.

Ha provato a considerare che effettivamente ha difficoltà a vivere la natura mercuriale che le hanno mostrato i suoi compagni e che, proprio per questo, appare solo nella dimensione “ombra” cioè come qualità negative.

Le ho suggerito di andare verso l’integrazione di questo aspetto, prendendosi qualche ora di libertà dal lavoro per uscire con le amiche, di delegare qualche responsabilità per avere più tempo per sé per fare qualcosa di inutile ma divertente.

L’ultima volta che l’ho sentita era elettrizzata perché, nel tempo libero, ha iniziato a scrivere delle favole per bambini.

Credo proprio che sia sulla buona strada.

Lara

Rispondi