Molto curiosa la storia di Mary Mallon, la cuoca che nei primi anni del secolo scorso contagiò decine di persone col tifo, di cui era portatrice sana e che inconsapevolmente diffondeva contaminando il cibo che cucinava.

Non potevo non  guardare il tema natale di questa donna segnata da un destino tanto bizzarro quanto drammatico per le conseguenze nefaste della sua condizione.

L’ora è sconosciuta ma direi che è molto probabile, direi certo,  che la luna sia in toro e non in ariete, il che circoscrive abbastanza la possibile domificazione.

mary mallon astrologia

Mary Mallon

L’ho immaginata anche con l’ascendente in toro come una donna dall’aspetto florido e rassicurante.

Mary era nata in Irlanda nel settembre del 1869 e poi, adolescente, si è trasferita in America in cerca di un po’ di fortuna.

Ha iniziato subito a lavorare presso famiglie facoltose in qualità di cuoca.

Ben presto però le cose iniziarono a complicarsi perché nelle case dove lavorava i componenti si ammalavano manifestando  i sintomi del tifo, malattia infettiva  a trasmissione orale, che per alcuni di loro è risultata fatale.

Mary comincia così a spostarsi di famiglia in famiglia finché i casi di tifo iniziano a destare qualche perplessità tanto che le autorità sanitarie decidono di approfondire. Le indagini ben presto approdano ad un comune denominatore che  accomuna tutte le famiglie colpite dall’epidemia e quindi arrivano ad un nome: Mary Mallon.

Quando gli inquirenti giungono a lei per sottoporla agli esami sanitari necessari per verificare la correttezza dei sospetti, Mary reagisce come una furia, ritenendosi vittima di un sopruso e con il forchettone in mano, intima agli agenti di andarsene e lasciarla in pace.

Torneranno qualche giorno dopo trovando Mary  più ragionevole e disponibile ad effettuare i prelievi che confermeranno i sospetti su di lei.

Nel tema il sole in bilancia in VI casa, settore del lavoro quotidiano e opposto a kirone cong.a lilith.

Mary era una donna sola  e straniera che doveva provvedere con il suo lavoro al suo sostentamento. Non poteva contare su un marito  e ai tempi la vita non era facile per una donna sola. Sapeva cucinare e questo le aveva permesso di entrare a far parte del personale di famiglie benestanti, cosa che ovviamente le faceva piacere perché le rendeva la vita meno dura.

Lilith e kirone congiunti in ariete e opposti al sole sembrano riflettere perfettamente il dramma di Mary che doveva cavarsela con il proprio lavoro ma che proprio quel lavoro la rendeva un pericolo pubblico al punto che dovettero metterla in isolamento per impedirle di infettare ancora qualcuno.

L’isolamento ebbe inizio  nel 1907  con saturno in transito in XII in opposizione al sole.

Ma Mary si ribellò alla situazione e grazie al suo avvocato le fu permesso di tornare in libertà nel 1910 con la promessa, però di non esercitare più la professione di cuoca e di attenersi a scrupolose regole di igiene personale.

Mary ci provò a fare la lavandaia ma era un lavoro duro e faticoso, così cambiò nome e tornò a fare la cuoca finché una nuova epidemia di tifò non la inchiodò definitivamente. Era il 1915 e saturno e plutone quadravano il suo sole. Fu ricondotta in isolamento nell’isola di North Brother dove visse da reietta per altri 23 anni, fino alla morte.

Nel tema venere, che governa sia il sole bilancia che luna e ascendente, si trova in scorpione in VII casa congiunta a marte. Inoltre giove – cibo si trova in toro ma congiunto a plutone.

Giove congiunto a plutone in I casa è piuttosto inquietante. Riflette il potere che deteneva Mary nella sua cucina mentre si  prendeva cura degli altri (sole in bilancia in VI casa). Cucinando per loro, nutrendoli, assicurando il loro sostentamento,  poteva ucciderli. Simbologia enfatizzata da venere che governa sia il sole che la luna e che si trova in scorpione congiunta a marte. La sua predisposizione a nutrire e sostenere era pericolosa e distruttiva.

Mary in un primo tempo era inconsapevole di tutto ciò e quindi non le si può fare una colpa ma successivamente, quando tornò a fare la cuoca, lo sapeva molto bene quanto fosse pericolosa ma questo non le impedì di ricominciare.

Si potrebbe dire che ad un livello più profondo fosse piena di rabbia e risentimento  (giove cong.a plutone opposto a marte) per il tiro che il destino le aveva giocato e che in fondo il male che poteva causare sarebbe andato a pareggiare i conti.

Chissà se lo ha pensato mentre rimestava la pasta per le fettuccine.

a cura di Lara Serafino


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.