Dopo  venere, il 22 ottobre anche marte farà il suo ingresso nel segno della Bilancia.

Perfezionate le faccende quotidiane e spicciole nel suo passaggio in vergine, ora la sua energia si eleva e si fa più astratta. L’energia marziana non è più rivolta alle questioni personali ma si estende alla coppia e, più in generale, alla relazione con l’altro.

E’ un energia che, nella sua migliore espressione, cerca il confronto diretto, faccia a faccia. Nello sport ben rappresenta la scherma (è il marte di Bebe Vio) dove i due atleti si fronteggiano in modo deciso e con l’obiettivo di vincere ma dove l’aggressività bruta viene smorzata  dalla necessità di gestire il duello con lucidità mentale, destrezza, autocontrollo e lealtà.

Marte in bilancia lo si può associare anche al ballo di coppia dove rappresenta l’uomo che guida e a cui la donna si abbandona  in un equilibrio in continuo divenire che si fonda su un ascolto e adattamento reciproco e costante.

Ma non pensiamo che marte in bilancia sia troppo misurato; in effetti sa essere anche molto duro al punto da troncare di netto, senza ripensamenti, quelle situazioni dove riconosce slealtà e doppiezza.

Dal 15 al 23 novembre quadrerà plutone; questo aspetto rivela una difficoltà nel riconoscere le motivazioni che spingono all’azione. E’ il marte che non si limita a guidare l’altro ma vuole imporre la direzione.

Alla fine del mese di novembre e i primi di dicembre sarà opposto a urano e sestile a saturno. Sono aspetti che favoriscono i tagli netti, le posizioni radicali, i voltafaccia.

Terminerà la sua corsa nel segno il 10 dicembre.

Lara

Categorie: ANALISI TRANSITI

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.