Marte e urano congiunti in toro

Usciamo dal bozzolo

Il giorno 6 gennaio, marte passa nel segno del toro dopo aver trascorso ben sei mesi in ariete tra fase diretta, retrograda e stazionaria.

Nello stesso segno sta transitando anche urano. Il giorno 20 i due pianeti saranno perfettamente congiunti intorno ai 6°30.

Conosciamo meglio le energie coinvolte.

L’ energia di marte

Marte è il principio dell’azione tesa a difendere se stessi e i propri spazi oppure a conquistare ciò che si desidera ottenere.

E’, di per sé, un energia naturalmente positiva e necessaria alla manifestazione attiva della vita. Diventa un energia distruttiva quando non è integrata e vissuta con consapevolezza. In questo caso può manifestarsi come aggressività agita verso l’esterno, verso se stessi o subita.

E’ mal vissuta anche quando non si riesce ad affermarsi come si vorrebbe oppure si ha difficoltà nel difendere le proprie esigenze e spazi.

Per esempio, chi non sa mai dire di no e quindi acconsente sempre alle richieste degli altri, pur se di mala voglia, ha una difficoltà nel calibrare l’energia di marte.

Marte in toro

Marte in toro riflette un energia marziana orientata alla difesa dei propri spazi, sia per quanto riguarda gli spazi fisici, sia psicologici in qualità di idee e opinioni.

Non agisce per conquistare ma per proteggere ciò che è suo dalle ingerenze altrui.

E’ un energia di resistenza e mai di attacco ma può essere irremovibile nelle sue posizioni.

Urano in toro

Il rinnovamento uraniano riguarda la sfera delle risorse e delle sicurezze materiali che devono essere rimesse in discussione affinché ciò che ci sostiene sia veramente affine al nostro sentire e non più semplicemente un ancora a cui aggrapparci per tenere a bada la paura del cambiamento.

Diciamo che urano in toro ci spinge fuori dalla nostra zona di confort per farci vedere che, in effetti, non era più così confortevole come ci dicevamo.

Urano è il risvegliatore. Più siamo in linea con la nostra verità interiore meno il suo passaggio sarà troppo brusco. Altrimenti sarà lui a darci la sveglia. (si fa per dire; i pianeti non fanno niente ma semplicemente riflettono dinamiche interiori/esterne, in atto).

Marte e urano congiunti in toro

Si combinano insieme due energie dinamiche che si rinforzano vicendevolmente ma, più che un energia distruttiva la vedrei come un energia ristrutturante. Riflette un punto di rottura che dà una spinta energica a chi ne è coinvolto.

Ricordo che i transiti rappresentano le nostre energie che attivano i punti sensibili del nostro tema stimolando la modalità di risposta che ci appartiene.

A mio parere, non si tratta di prevedere come si manifesterà un transito, ma, piuttosto, di osservare come si manifesta per conoscerci meglio, per capire quali dinamiche si sono attivate, cosa rappresentano, cosa rivelano di noi, cosa non era ancora consapevole. Questo è il modo più costruttivo per vivere l’astrologia.

I segni coinvolti dal transito saranno, il toro, lo scorpione, il leone e l’aquario con il sole tra i 5° e gli 8°.

Sempre nei dintorni dei gradi suddetti, ci sarà saturno in aquario che darà il via al processo di verifica e costruzione che coinvolgerà gli stessi segni da ora ai mesi a venire.

Che sia giunto il tempo di uscire dal bozzolo e iniziare a volare ?

Lara

Rispondi