Luna piena in Pesci – Lasciati andare

Luna piena del 14 settembre alle ore 6:35, a 21° dei pesci

La simbologia della prossima luna piena in pesci ha evocato forti emozioni legate ad un episodio del passato.

Nell’estate dello scorso anno ho fatto un escursione di gruppo in barca che prevedeva una sosta nei pressi di una meravigliosa baia dove potevamo tuffarci e perlustrare i dintorni.

Era la prima volta che mi immergevo nell’acqua profonda del mare. All’inizio mi aggiravo intorno alla barca che mi assicurava un sostegno all’occorrenza, ma poi, ho preso coraggio e ho cominciato a spingermi un po’ più al largo.

Non troppo, certo.

Sapevo che non appena la mia mente avesse realizzato che mi trovavo in mezzo al mare, senza nulla a cui aggrapparmi, sarei potuta finire sotto, nell’affannosa ricerca di un appiglio.

E invece un senso di pace mi ha pervaso; l’intima sensazione che nulla di male mi poteva accadere, che ero al sicuro, che lo ero sempre stata.

Tutt’uno col mare

Mi sentivo tutt’uno col mare, i pensieri azzerati, la mente sgombra.

E’ stata un esperienza intensa e speciale a cui sono stata strappata all’improvviso dalla voce di mio marito che, spaventato dal non vedermi, mi ha riportato alla realtà, urlando forte il mio nome e invitandomi ad avvicinarmi alla barca.

L’ansia nella sua voce ha fatto riaffiorare la paura e il pensiero angosciante di essere in balia del mare. L’impellenza di fare qualcosa per riguadagnare la distanza che mi separava dalla barca mi ha fatto agitare e annaspare, anche se sarebbero bastate poche bracciate per mettermi in salvo.

Qualcuno notando la mia difficoltà, mi ha accompagnato alla barca.

Nei giorni successivi ho pensato a lungo a quanto era successo.

Quel senso di resa e pace e poi quell’affannarmi a riprendere il controllo che mi stava portando a fondo.

Forti emozioni

La prossima luna piena sembra evocare questo dualismo.

Tornati dalle vacanze siamo tutti già incastrati nella nostra routine piena di doveri e necessità.

Il sole vergine congiunto a marte ben rappresenta l’indaffarata energia che rende i nostri ritmi concitati i nostri gesti nervosi e i nervi a fior di pelle.

Il rischio reale è che nel vano tentativo di mantenere tutto sotto controllo andiamo a fondo.

Sopraffatti dalle emozioni potremmo scoprirci confusi e smarriti e annaspare nel tentativo di ristabilire l’ordine.

Eppure la Grande Regia della vita non è nelle nostre mani.

Ricordarlo può rendere più semplice lasciarci andare e realizzare che come il mare, la vita ci sostiene se solo glielo lasciamo fare.

Leggi anche l’analisi mirata.

Potrebbe interessarti anche l’analisi del tema natale.

💜Lara

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.