LUNAZIONI

Luna piena in pesci – E’ tutto a posto

Luna piena a 10° dei pesci del 2 settembre alle ore 7.23

Sono passati sei mesi da quel 23 febbraio scorso, giorno di luna nuova in pesci quando la minaccia sempre più evidente del dilagare di una pandemia mondiale, stava diventando una realtà con cui dovevamo fare i conti.

La luna nuova in pesci aveva puntato il dito sulla nostra vulnerabilità.

Luna piena in PESCI

Ansia, smarrimento e confusione credo che ci abbiano accomunato tutti da quel giorno per parecchie settimane che poi sono diventati mesi.

Non appartengo alla schiera dei complottisti. Ritengo che le pandemie facciano parte di quegli eventi naturali che accadono ciclicamente. Che ci piaccia o no. Certo, cercare colpe e colpevoli è un metodo diffuso per stemperare il disagio che si prova quando ci si sente impotenti, impauriti e arrabbiati. Ma non è certo la via verso una maggiore consapevolezza.

Dal punto di vista simbolico la pandemia ha portato, sullo scenario collettivo, la paura della morte, ben rappresentata dalla congiunzione di saturno/plutone che si era perfezionata a gennaio.

E’ la paura della morte che siamo stati chiamati ad elaborare. La pandemia è “solo” la forma con cui la vita ha “scelto” di portare in scena questa simbologia.

Se pensiamo alla nostra vita, in questi mesi, ognuno di noi ha dovuto misurarsi, con questo tema, in modo diverso e molto personale.

Oltre i propri limiti

Perché cos’è essenzialmente la paura della morte ? è la paura di andare oltre i propri limiti e affrontare l’ignoto. Quei limiti che da una parte ci proteggono ma dall’altra ci impediscono di misurarci efficacemente con le esperienze, di conoscerci fino in fondo, di scoprire quali risorse possediamo. Veramente.

E’ nei momenti critici che diventiamo del tutto autentici. Senza maschere (ma con la mascherina 😉), senza giustificazioni, senza vie di fuga, senza alibi.

Nella mia rivoluzione solare dell’anno in corso ho la congiunzione di plutone, saturno e venere in I casa.

Fin da gennaio ho iniziato a sentire un senso di angoscia, oppressione, paura di qualcosa di minaccioso che stava per accadere (plutone governa il mio asc.scorpione):.

Dormivo male, mi svegliavo in piena notte col cuore a mille. Ma non era la pandemia che “sentivo nell’aria”. Era semplicemente giunto il momento di affrontare ciò che temevo, di accettare che qualcosa doveva cambiare e che non sarebbe stato facile (ma non è stato nemmeno così difficile 😉)

Dalla luna nuova alla luna piena in PESCI

Ed eccoci qui, a sei mesi di distanza da quella luna nuova che ha segnato l’inizio di un epoca certamente complicata ma, evidentemente, necessaria e profondamente trasformativa.

Se la luna nuova in pesci ha messo allo scoperto la nostra vulnerabilità rivelandoci impreparati e confusi dinnanzi a qualcosa che è andato fuori controllo, questa LUNA PIENA IN PESCI ci invita a interrogarci sul percorso fatto e su quello ancora da fare.

Il sole nel segno della vergine ci radica nella realtà e, implacabile, ci mostra ciò che ancora non funziona, non è risanato, non è in ordine, è difettoso, è rotto.

Permettiamo, dunque, alla luna in pesci di condurci nel “non luogo” dentro di noi dove è già, è da sempre, tutto a posto.

E’ da quella pace e da quell’amore che le nostre azioni diventeranno realmente efficaci.

Lara

One thought on “Luna piena in pesci – E’ tutto a posto

Rispondi