Una vita costellata da esperienze decisamente intense e drammatiche quella di Althea (Leasure) Flynt,  nata col sole e la luna congiunti in scorpione, lo stesso aspetto che si formerà nel cielo il prossimo 18 novembre.

Quando aveva 8 anni,  Il padre accecato dalla gelosia, sparò alla moglie per poi rivolgere la pistola contro di sé e mettere fine anche alla sua vita.

novilunio in scorpione

Althea Flynt

Traumatizzata dal terribile evento, fu sballottata da un parente all’altro per poi finire in orfanotrofio fino al compimento del diciassettesimo anno di età, quando,  venuta in possesso  dell’ingente eredità di famiglia, pensò bene di scialacquare tutto il patrimonio tra vestiti e droga.

Terminati i soldi, trovò lavoro come ballerina in un club notturno dove conobbe colui che diventerà suo marito, Larry Flynt, niente di meno che il re dell’editoria porno americana.

Larry Flynt è il potente e ricchissimo editore della rivista hot Hustler, che l’ha reso uno degli uomini più influenti degli Stati Uniti.

novilunio in scorpione

Larry Flynt

I coniugi Flynt  hanno rappresentato una coppia decisamente anticonvenzionale;  basti sapere che alla vigilia delle nozze festeggiarono in un bordello. Condividevano una sensibilità perversa e una comune filosofia di vita che si fondava su una carnalità volutamente oscena e provocante che li ha portati al successo e alla ricchezza.

Ma Althea è una donna fragile e autodistruttiva. Non è mai riuscita a superare la dipendenza da alcool e droghe. Morì a soli 33 anni, affogata nella vasca da bagno della sua villa di Hollywoodiana, dopo una serata di eccessi.

Vi ho dato un po’ l’idea di quale atmosfere evochi questo novilunio in Scorpione ?

Certo è che Althea ha incarnato il lato più oscuro e tragico dello Scorpione.

Passione, gelosia, sensualità sfrenata, perversione, brama di potere e successo, istinti distruttivi. Questa è l’ombra dello scorpione. La congiunzione tra sole e luna riflette l’incontro più intimo  tra il principio femminile e quello  maschile e non si può negare che nel marito lei abbia trovato una parte di sé, estremamente affine. Anche lui è uno scorpione con un esagerato stellium in V casa, ovviamente.

Ciò che manca in questa storia è la luce.

La profonda capacità di rigenerazione che attiene al segno che deve affrontare l’abisso, la distruzione e la morte ma solo per risalire in cima più  forte di prima. Deve fare ciclicamente questo lavoro di spoliazione per liberarsi da tutte quelle parti di sé che non gli appartengono più, che sono diventate scorie da eliminare. Se lo scorpione non accetta questo naturale processo di trasformazione diventa distruttivo e autodistruttivo perché ciò che non lascia andare lo avvelena.

Lara


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RIFLESSI della COSCIENZA
Assign a menu in the Left Menu options.