Luna nuova in Sagittario - Tessi la tua fiducia - Lara Serafino
Vai al contenuto
Home » Luna nuova in Sagittario – Tessi la tua fiducia

Luna nuova in Sagittario – Tessi la tua fiducia

luna nuova

Luna nuova a 1°37 del Sagittario del 23 novembre alle ore 23:57

Fiducia.

Questa parola è così potente e io la invoco spesso. Mi sfugge, la rincorro, si infrange davanti alle mie ritirate e poi la ripiglio prima che si stufi, stremata, di insistere con me.

Mi gira sempre intorno, nonostante tutto. Non si arrende mai.

Se dovessi rappresentare la fiducia in un’immagine sarebbe un lavoro a maglia interrotto a metà nel dubbio se disfarlo perché ci sono dei punti sbagliati o continuare e portarlo a termine.

Con la fiducia, il sagittario, il mio segno solare nonché sede della prossima luna nuova, ha un legame imprescindibile, spesso difficile, complicato, sfuggente, altalenante, esagerato.

Luna nuova in Sagittario
Luna nuova in Sagittario

Faccio l’astrologa perché volevo riprendere in mano quel lavoro a maglia e vedere cosa ne saltava fuori. Ero stufa di vederci sempre degli errori, poi errori per chi?

Ogni volta che ascolti chi ti dice cosa dovresti fare, cosa sarebbe giusto, come devi vivere la tua vita, stai disfacendo la tua fiducia punto dopo punto. Così finisci per riporre quel lavoro a maglia perché inizi a credere che non ne valga la pena. C’è chi ne sa più di te, chi non sbaglia mai.

Eppure in fondo, in fondo sai che non è così. Sai che quel progetto è il tuo e solo tu te ne puoi occupare. Né giusto né sbagliato, né bello, né brutto ma tuo, autenticamente tuo.

La prossima luna nuova in Sagittario ci invita a esplorare il tema della fiducia così importante per ognuno di noi da condizionare fortemente la nostra esperienza.

La fiducia ci chiede di credere in ciò che è vero, bello e giusto per noi. Forse gli altri non lo possono capire, non lo condividono o lo trovano proprio assurdo ma noi no. Per noi è un vestito perfetto da indossare, in cui ci sentiamo comodi e a nostro agio. Loro ci diranno che è un abito troppo corto o troppo lungo, troppo largo o troppo stretto. Chi se ne frega! noi ci sentiamo benissimo dentro.

Ve l’ho detto che faccio l’astrologa perché avevo un conto in sospeso con la fiducia. Dovevo finirlo quel lavoro a maglia. A forza di sferruzzare ne è saltato fuori un tappeto volante. Ora posso vedere tutte le mie paure da una prospettiva diversa. Da lassù sembrano proprio formichine del tutto innocue.

Sono aperte le prenotazioni per L’anno che verrà.

Lara

Rispondi

Inviato tramite WhatsApp