Luna nuova in sagittario il 07 dicembre ore 8:21 a 15°7

Nonostante sia un sagittario con ben tre pianeti personali nel segno, con la fiducia ho avuto un rapporto complicato; dipenderà sicuramente dall’opposizione di giove a saturno che guasta un po’ la festa.

Per diversi anni ho voluto credere quasi ciecamente alla bontà della vita certa che avrebbe ricambiamo il mio slancio amorevole risparmiandomi sofferenze e difficoltà; ovviamente sono stata delusa.

Le batoste mi hanno portato a ridimensionare la mia  fiducia. O meglio mi hanno portato a conquistare una fiducia più matura, per buona pace di  saturno. Ora so che non mi sarà risparmiata nessuna difficoltà, come a tutti, ma so anche che saprò trovare in qualsiasi esperienza un senso, un significato più ampio.

Questo è il dono più prezioso del sagittario e   il messaggio della prossima luna  nuova nel segno, governata da giove pure lui in sagittario.

Il sagittario ci invita a connetterci con una visione più ampia e inclusiva dove ogni esperienza, trova la sua  collocazione, il suo incastro perfetto.

Il sagittario è sinonimo di crescita, ma per crescere bisogna fare spazio anche a quegli eventi che non avremmo scelto, che non avremmo voluto, di cui avremmo fatto volentieri a meno.

Finché li rifiutiamo e li consideriamo sbagliati, negativi, ingiusti, ce ne allontaniamo come se non ci appartenessero. 

E’ un po’ quello che succede quando arriviamo in un paese straniero, con clima,  cultura, usanze, lingua e religione completamente diverse dalle nostre.  I sensi sono in allerta, invasi da odori, suoni, percezioni a cui non sono abituati. L’impatto emotivo è spesso intenso e destabilizzante; a volte scioccante. 
La prima reazione  è di rifiuto. 

Siamo stravolti da un mondo che non conosciamo e che ci è estraneo.

Solo se l’entusiasmo per il nuovo supera la paura per ciò che è  diverso riusciremo ad aprirci e fare esperienza. Questo processo di apertura e inclusione non può che arricchirci.

Ciò che ci appare straniero, cibo, volti, sapori, odori, può nutrire il nostro corpo e la nostra anima. Ciò che percepiamo come una distanza incolmabile diventa pienezza.

E’ lo stesso processo che accade dentro di noi quando ci disponiamo a collocare un esperienza difficile all’interno di un disegno più ampio.

Riusciamo a coglierne l’insegnamento e lasciare andare l’inutile zavorra di rabbia e recriminazioni  ? Se possiamo farlo, nessuna esperienza sarà stata vana, o sbagliata o ingiusta.

La prossima luna nuova in sagittario sembra sfidare ancora di più la nostra apertura alla vita nella quadratura a marte e nettuno in pesci.

Il sagittario ci aiuta a scorgere un disegno più ampio. I pesci dissolvono tutte le forme e ci riconducono al libero flusso della vita.

Potremmo sperimentare confusione e incertezze nel realizzare i nostri progetti; un grande entusiasmo iniziale che poi risulta inefficace all’atto pratico. 

Certo è che se ci ostiniamo a forzare la direzione degli eventi convinti di sapere ciò che è meglio per noi saremo delusi.

Questa lunazione ci chiede di avere fiducia e di lasciarci guidare. Forse le cose non andranno esattamente come volevamo noi, ma è certo che formeranno un incastro perfetto.

a cura di Lara Serafino

Rispondi