Legge di attrazione – Illusione o Realtà ?

legge di attrazione astrologia

La legge di attrazione sostiene che tutto ciò che appare nella nostra vita, lo abbiamo attratto noi attraverso i nostri pensieri, desideri, aspettative ma anche paure e ansie.

Ma il bello è  che visto che avremmo questo potere di attrazione lo possiamo gestire e controllare facendo fluire nella nostra vita sole le cose che ci piacciono e tenendo il più lontano possibile quelle brutte.

Dicono, gli esperti sull’argomento, che non è per nulla difficile, basta seguire questi tre passi:

  • Focalizzare bene ciò che si desidera
  • Visualizzare l’esito positivo
  • Avere fiducia nell’universo

Non funziona ???!!!

Allora avete sicuramente sbagliato qualcosa….ritornare al punto 1.

Non funziona ancora ? la legge di attrazione è forse una bufala ?

Si, messa in questi termini è certamente una bufala; niente più di un giochino per bambini.

Anche se qualcosa di vero c’è. E’ vero che tutto ciò che appare nella nostra vita ci appartiene, ci rispecchia, riflette una corrispondenza tra “dentro” e “fuori”.

Ma non abbiamo attratto niente perché NON siamo SEPARATI da ciò che appare nella nostra vita. Siamo tutt’uno con la Vita.

Non abbiamo nessun “potere” di tenere lontane le cose “negative” perché se appaiono nella nostra vita vuol dire che non siamo separati nemmeno da esse. Non sono altro da noi….

Quindi non allontaniamocene, non combattiamole, non rifiutiamole, non condanniamole perché SONO noi.

Piuttosto guardiamole, accogliamole, diamogli spazio e attenzione. Interroghiamole. Cosa ci stanno dicendo ? cosa rappresentano in questo momento ?

Nel tema natale i transiti dei pianeti lenti in aspetti di quadratura o opposizione ai pianeti personali riflettono sempre fasi difficili in cui accadono eventi che ci mettono in crisi, in discussione e la prima reazione è quella di rifiutare sto che sta succedendo.

Si vorrebbe evitare in tutti i modi la frustrazione, la rabbia e il dolore che stiamo provando.

Ma questi transiti segnano tappe importanti dove è necessario comprendere che ciò che si sta vivendo non è un evento esterno che non ci riguarda ma al contrario siamo al cospetto di un aspetto di noi che non volevamo vedere, comprendere, accettare.

Le situazioni di crisi sono occasioni per farci allargare, ancora un po’, sempre di più,  i confini dell’IO, fino a comprendere, in questo spazio, ogni cosa.

lara Serafino

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.