Le eclissi – La sveglia cosmica – Lara Serafino

Photo by Rachael Crowe on Unsplash

Il prossimo 19 dicembre l’eclissi lunare (luna piena) in toro sancirà l’inizio del nuovo ciclo di eclissi che si compirà nel 2022.

Mentre il 4 dicembre l’eclissi solare (luna nuova) in sagittario, sarà l’ultima del ciclo gemelli – sagittario che abbiamo vissuto quest’anno.

L’energia sta cambiando. Se fino ad ora la nostra attenzione era tutta rivolta alla sfera della comunicazione in tutte le infinite sfumature in cui abbiamo potuto viverla personalmente e a livello collettivo ora questo capitolo si sta concludendo.

Approfondisci con Come leggere il tema di luna piena.

Il nuovo ciclo di eclissi coinvolgerà l’asse toro – scorpione perciò saremo chiamati ad occuparci delle risorse e della loro trasformazione. Il tema è più pratico e profondo allo stesso tempo. Ora è tempo di costruire ma per farlo dovremmo mettere in discussione le basi che ci sono già affinché possano riflettere i nostri valori.

La natura delle eclissi che si compiono a coppie di due/tre per stagione è quella di attivare l’area della vita (casa astrologica) dove si formano.

Avete presente quelle questioni irrisolte che abbiamo momentaneamente accantonato in qualche angolo della nostra mente e del nostro cuore ? sappiamo che ci sono ma, fino ad ora, le abbiamo lasciate lì, in stand by in attesa del momento giusto per affrontarle. Ecco, durante le eclissi, all’improvviso, diventano centrali, importanti, urgenti.

In qualche modo, gli eventi, le porteranno in primo piano, dandoci così l’opportunità di occuparcene.

Considerate che avremo a disposizione un anno intero per favorire questo processo di cambiamento proprio perché la nuova consapevolezza che sta sorgendo ha bisogno di tempo per essere assimilata e integrata.

All’inizio può essere particolarmente sconcertante e destabilizzante. Non siamo pronti al nuovo e potremmo sentirci impreparati, inadeguati, insicuri. Va bene così. Non acceleriamo i tempi ma nemmeno non spaventiamoci troppo davanti a questa sfida a cui, ad un livello profondo, siamo già pronti.

Proviamo ad osservare ciò che sta accadendo e in che direzione ci vuole portare.

Lasciare andare una modalità di essere ormai superata non è facile perché l’ignoto ci fa paura ma l’universo cospira affinché noi compiamo il prossimo passo.

Rispondi