L’ASTROLOGIA per me

Eccomi qui a parlare un po’ del mio viaggio nel mondo dei simboli astrologici iniziato intorno al 2003.

astro_2a_01_lara.69142.37884Innanzitutto mi chiamo Lara; l’indole da esploratrice è riflessa nel mio segno solare, il sagittario, dove ho pure la luna e venere,  mentre lo spirito indagatore che non si ferma alle apparenze ma ha bisogno di scendere in profondità per arrivare all’essenza delle cose, è legato all’ascendente scorpione. Così lo studio dell’astrologia iniziato un po’ di anni fa, mi ha portato lontano, mi ha portato in particolare a mettere in discussione le prime conclusioni a cui ero giunta e a ridefinire, oggi, la mia visione dell’astrologia.

Per questo motivo gli articoli datati possono contenere linee di pensiero che oggi ritengo superate. 

I temi che analizzo, pur mettendo al centro storie di personaggi più o meno noti, vogliono mostrare come la Vita, intesa come l’Uno, l’infinito, giochi a manifestarsi in forme apparentemente divise e separate.

La storia narrata, come anche la nostra storia, si svolge nel tempo  ma ciò che SIAMO è l’eterno QUI e ORA.

Anche la scienza ha ormai dimostrato la natura unitaria della realtà. Tutto è energia a diversi gradi di differenziazione. Tutto è interconnesso.

Nel famoso esperimento della doppia fenditura si è dimostrato che l’elettrone si comporta, contemporaneamente, sia come corpuscolo che come onda (materia e luce) e che l’osservazione dell’esperimento ne condiziona la manifestazione.

Allo stesso modo anche noi siamo, contemporaneamente, limitati  e infiniti.

Siamo Coscienza sempre più consapevole di Sé e ciò che sperimentiamo nei “casuali” – si fa per dire –  eventi di ogni giorno sono   Riflessi della Coscienza.

L’astrologia è un “gioco” che ci conduce, in senso ampio,  a rammentare Chi Siamo e, all’atto più pratico, è un potente mezzo di consapevolezza che  aiuta a fare chiarezza dentro sé realizzando che “dentro” e “fuori” sono  aspetti speculari di un unica realtà.

Buona lettura.

Lara

Per contatti privati scrivimi qui  simboli.blog@gmail.com