Il momento giusto per ogni cosa

In questi giorni sono a dieta. Non è la prima volta, ahimè. Con sole, luna e venere in sagittario lo spirito è gaudente e poco incline alla rinuncia.

Ma questa gioiosa espansione convive con un forte senso del limite che però si attiva in modo intermittente 😅.

Infatti saturno in VI casa (abitudini quotidiane) oppone giove in XII ed è in aspetto di trigono alla luna.

Quindi ciclicamente sento la necessità di rimettermi in forma.

Questa volta però è diverso e so che raggiungerò l’obiettivo senza troppa fatica.

Ne sono sicura perché questo è il momento giusto.

Poi adesso che l’ho proclamato ufficialmente ho una reputazione da difendere 🤭.

Saturno in capricorno in fase retrograda sta quadrando giove, signore del sagittario.

Questo transito, come ogni transito, può essere vissuto nel modo migliore o nel modo peggiore.

Il modo peggiore

E’ un transito potenzialmente molto pesante perché riattiva l’opposizione di nascita dove le due funzioni, il limite (saturno) e la crescita espansiva (giove) sono dissociati e quindi hanno difficoltà a collaborare.

Il modo peggiore di viverlo è quello di subire il senso di costrizione, di limitazione, di scarsità e di fatica che può degenerare in pessimismo e depressione.

Il modo migliore

Saturno e giove insieme rappresentano l’aspirazione a raggiungere un obiettivo che abbia un significato più grande.

Coniugano il lavoro duro con uno scopo. Nel mio caso, che sono già in aspetto nel tema, hanno un significato più ampio e profondo, esistenziale, che però, come sempre, può essere manifestato su vari livelli.

Su un piano molto pratico e concreto questo transito può essere vissuto nel suo aspetto più positivo come stimolo a fare delle rinunce, adesso, per stare meglio, per tornare in forma, per sentirmi più bella, per acquisire nuove abitudini quotidiane (saturno in VI) che mi appaghino in modo più profondo e autentico (giove in XII).

Su un piano più sottile mi mostra in che modo possono collaborare questi due pianeti così diversi. Posso vedere che il lavoro/sforzo quotidiano, per essere efficace, deve avere un significato più ampio che mi elevi dal contingente e che coinvolga anche la sfera spirituale (ottima la meditazione, lo yoga e….fare l’astrologa🥰).

In questo momento è tempo di vivere il limite (transito di saturno). Non è possibile negarlo, rifiutarlo. Può essere solo vissuto male, subendolo e rafforzando le credenze limitanti oppure bene, trovando l’espressione più creativa ed evolutiva.


Questo è un esempio concreto di come si può lavorare efficacemente con i transiti per elaborare credenze e modelli interiori negativi, condizionanti, svalutanti e trasformarli.

E tu come vivi i transiti ? sai qual’è il momento giusto per fare le cose importanti ? ti allinei alle energie dentro e fuori di te ? vuoi scoprire come si fa ?

[pt_view id=”e3c234876w”]

💚Lara

Rispondi