Gustavo Rol, è stato un noto e discusso personaggio dello scorso secolo, famoso per le sue facoltà che alcuni definivano paranormali e medianiche mentre altri le relegavano più prosaicamente tra i trucchi di illusionismo e mentalismo; lui si è definito un semplice ricercatore e sperimentatore con l’ obiettivo “di incoraggiare gli uomini a guardare oltre l’apparenza e a stimolare in loro lo spirito intelligente”.

ROL GUSTAVOAppartiene al segno dei Gemelli, nato il 20 giugno 1903 a Torino, presso una famiglia colta e benestante che le ha dato l’opportunità di dedicarsi agli studi, all’arte e alla musica.

Fin da ragazzino, scrive poesie, suona il pianoforte e il violino (il sole è congiunto a nettuno).

Marte in I casa, insieme alla luna in Ariete e a venere in Leone riflettono un temperamento fiero, orgoglioso, risoluto e “battagliero” caratteristiche che confluiscono nella sua grande ammirazione verso le imprese e le gesta di Napoleone, passione che inizia nell’infanzia e che coltiverà per tutta la vita diventando un collezionista di rilievo internazionale di cimeli napoleonici, un esperto delle campagne, delle battaglie e delle imprese napoleoniche.

Terminati gli studi vorrebbe iniziare la carriera di giornalista (valori Gemelli), ma per andare incontro al desiderio del padre, legato per tradizione familiare al settore bancario, inizia a lavorare in banca e sempre per aderire alle aspettative paterne, si iscrive a giurisprudenza, scelte che sottolineano la natura dell’ascendente Vergine, che fa prevalere il senso del dovere e l’adeguamento alle aspettative.  Lascerà l’impiego in banca solo alla morte del padre per dedicarsi alla sue passioni per l’antiquariato e l’arte.

Ma da buon Gemelli, Rol non vivrà certo l’attività del bancario come una noiosa routine; si dimostrerà subito molto capace, intraprendente e particolarmente dotato per le lingue tanto che sarà destinato a dirigere diverse nuove filiali aperte in varie città Europee e infatti mercurio, che governa sia il sole che l’ascendente, si trova in IX casa, settore del lontano, dell’estero.

E’ in questo periodo che inizia a fare ricerche sempre più approfondite ed esperimenti di carattere paranormale.

Nel 1927 che fu folgorato da un intuizione, che lo sconvolse.

Il 28 luglio scriverà sul suo diario: « Ho scoperto una tremenda legge che lega il colore verde, la quinta musicale ed il calore. Ho perduto la gioia di vivere. La potenza mi fa paura. Non scriverò più nulla! » E’ talmente turbato che si ritirerà in convento per tre mesi e sarà solo l’intervento della madre che lo spronerà ad uscirne.

E’ interessante notare che quell’anno urano in transito era in aspetto di quadratura al sole, in analogia con l’intuizione folgorante che lo destabilizza. Inoltre saturno si trova in Sagittario, in opposizione al suo mercurio in Gemelli, pianeta centrale del suo tema e che caratterizza alla perfezione la sua natura, appunto, mercuriale. Così l’opposizione di saturno, letteralmente lo ferma, lo fa chiudere in se stesso, dice proprio “non scriverò più nulla” (saturno in transito è in III casa !!! ). Inoltre nettuno in transito è in sestile al sole e lui si ritira proprio in …convento.

Ma vediamo di tratteggiare meglio la sua natura.

Chi l’ha conosciuto lo descrivere come un uomo dalla personalità magnetica, pieno di energia ed entusiasmo fino in tarda età.

Nel tema sono evidenti una mente brillante, unita ad una spettacolare coordinazione manuale come è riflesso da mercurio nella sua sede in Gemelli, che governa sia il sole Gemelli che l‘ascendente Vergine, il segno a cui appartengono proprio le abilità manuali. Inoltre mercurio è un vertice del grande trigono con marte in I casa e saturno in V che riflettono la padronanza, il controllo, la coordinazione tra “testa” e “corpo” abilità che necessariamente deve avere il buon prestidigitatore.

Quindi un Gemelli affascinante, colto, intelligente, brillante; e si sa che il Gemelli, in generale, ha una personalità poliedrica, dalle mille sfaccettature, e che è, per natura, protagonista, giocoso, scaltro, intrigante.

Quindi, quanto nei suoi “esperimenti” era frutto di una grande abilità illusionistica (nettuno congiunge il sole) e quanto apparteneva invece alla sfera dello spirituale e del  paranormale (sempre nettuno e plutone congiunti al sole) ? Credo che siano vere entrambe le alternative.

Sicuramente la sua destrezza e la sua personalità magnetica erano quelle del “mago”, dell’illusionista, ma probabilmente le sue ricerche lo avevano portato  anche “oltre” il confine dell’ordinario (il sole è anche opposto a urano).

Personaggi di grande rilievo sociale (giove nella cuspide della VII casa) sono rimasti affascinati e ammirati dai suoi esperimenti e tanti vollero incontrarlo per conoscerlo da vicino e per sapere della propria salute o di ciò che era scritto nel destino.

Ma lo stesso giove in VII quadrato al sole ci fa supporre che lui non si sentì capito (creduto  !!) e compreso come avrebbe voluto.

Lara Serafino


8 commenti

Franco Rol · 2 giugno 2014 alle 2:09 am

Sì, ho espresso a sufficienza la mia posizione e certo chi si vorrà informare lo potrà fare. Mi permetta comunque di farLe notare che Piero Angela non è un illusionista, ma un giornalista, quindi incompetente rispetto ai 5 illusionisti che hanno conosciuto Rol, e che è uno dei rarissimi testimoni scettici (ma solo dubbioso, dal momento che non ha scoperto alcun “trucco”) insieme al fisico Tullio Regge, col quale ha fondato il CICAP, organizzazione di stampo ideologico che tra le altre cose ci va giù piuttosto pesante con l’astrologia… Davvero vuol difendere questa gente? Veda un po Lei… Saluti.

    lara · 2 giugno 2014 alle 6:40 am

    bene, mi fa piacere che siamo arrivati ad una tregua :).
    In ogni caso non voglio difendere ne attaccare nessuno. Conosco molto bene la posizione di Piero Angela e del CICAP nei confronti dell’astrologia e il punto è proprio questo. Ci saranno sempre voci discordanti ed è normale che sia così. Per me l’astrologia è un esperienza che verifico quotidianamente, non è una credenza. E capisco chi non conoscendola, possa essere scettico. Ciò che ha più importanza è il rispetto verso ciò che non si sa e non si conosce e spesso invece c’è una spiacevole presunzione e un atteggiamento di superiorità. Ma non me ne curo troppo.

    saluto

    lara

Franco Rol · 31 maggio 2014 alle 7:17 pm

Io rispetto i punti di vista che si attengono ai fatti. Vi sono ben 5 prestigiatori ad aver conosciuto G.A. Rol, 4 di loro hanno avuto occasione di fare dichiarazioni in merito (uno è morto prima) e nessuno di loro pensa che Rol usasse l’illusionismo. Tra questi vi sono anche due nomi notissimi, Alexander e Binarelli. Sul mio canale YouTube trova le testimonianze.

    lara · 1 giugno 2014 alle 6:23 am

    Signor Franco, mi sta mettendo in difficoltà perché insiste su una questione che io non ho assolutamente sollevato. Potrei ribattere che Piero Angela, che ha assistito ai suoi esperimenti, ha sostenuto cose diverse…ma, mi creda, non voglio continuare su questo piano di contrapposizione per il semplice fatto che io NON mi pongo in una posizione di contrasto, ma mi pongo in una posizione di neutralità dal momento che non ho elementi (di esperienza concreta, inequivocabile) per schierarmi. Da questo punto di vista i simboli astrologici non confermano nè smentiscono. E le testimonianze sono espressione di esperienze altrui che hanno lo stesso valore delle testimonianze a suo sfavore. E non sarà ne l’una ne l’altra a farmi schierare. Quindi, di cosa stiamo discutendo ? Non si preoccupi che se ritiene che per i lettori il mio articolo sia “fuorviante” lei ha chiarito e ribadito la sua posizione al riguardo, suggerendo anche un sacco di articoli e video dove documentarsi . Quindi, a questo punto direi di lasciare ai lettori del mio articolo e delle sue “obbiezioni” la libertà farsi un opinione personale, non crede ?

    saluto

    lara

Franco Rol · 30 maggio 2014 alle 8:06 pm

Scusi, ma come fa a scrivere cose così assurde come “abilità che necessariamente deve avere il buon prestidigitatore”, o “Sicuramente la sua destrezza e la sua personalità magnetica erano quelle del “mago”, dell’illusionista…”? Come può dedicarsi all’astrologia se neanche ha approfondito la biografia del personaggio? Crede che aver letto qualche pagina superficiale su internet Le dia la patente di un giudizio accurato? La invito a leggersi, a titolo di mera introduzione, il mio sito, in particolare la sezione FAQ, poi la WIKIPEDIA ALTERNATIVA (nella sezione BIOGRAFIA) e quindi CONTRO GLI SCETTICI. Vedrà che si farà una idea ben diversa e riscreverà il Suo articolo.

    lara · 31 maggio 2014 alle 5:49 am

    Benvenuto Franco Rol nel mio blog

    non si preoccupi che ho letto e mi sono documentata come faccio sempre prima di fare un tema. Lei invece che conoscenza ha dei simboli astrologici ?? non l’ho descritto in alcun modo denigratorio, ma con il dovuto rispetto che do’ alle persone, in generale.

    Ho messo in evidenza delle doti di destrezza manuale e grande arguzia mentale che sono evidenti dai simboli e che ritengo appartengano necessariamente agli illusionisti e ho ammesso che i suoi esperimenti lo abbiamo portato “oltre” il limite dell’ordinario, cosa che a lei, come succede spesso a chi è di parte, evidentemente è sfuggita. Non ritengo assurdo pensare che una sua predisposizione innata per i giochi di prestigio lo abbia poi portato a voler comprendere, approfondire, il mistero del “reale”.

    Tra l’altro, mentre mi documentavo ho visto un video (“ho visto cose”) dove una signora che lo ha conosciuto bene, ma di cui purtroppo non so il nome, alla domanda “ha mai dubitato di lui ?” lei ha risposto “più volte, più volte” sostenendo che Rol stesso le dicesse che finché c’è dubbio c’è verità mentre nella certezza non si è capito niente.

    Un caro saluto

    lara

      Franco Rol · 31 maggio 2014 alle 10:36 am

      Guardi Lara, chiunque dubiterebbe dei propri sensi e della propria mente al cospetto delle cose inconcepibili che accadevano tramite G.A.Rol. Ma dubitare non significa scrivere quello che ha scritto Lei. Il fatto che sia possibilista (“probabilmente le sue ricerche lo avevano portato anche “oltre” il confine dell’ordinario”) non giustifica l’affermazione iniziale (“Sicuramente la sua destrezza e la sua personalità magnetica erano quelle del “mago”, dell’illusionista”). In una Lei scrive “probabilmente”, nell’altra scrive “sicuramente”. Le parole, cara signora, pesano!! Nemmeno se le avesse invertite sarebbe stato accettabile. Non c’era nessun genere di “manipolazione” o “destrezza di mano” in G.A. Rol, ma dove lo ha letto?? I suoi esperimenti prendevano forma con la partecipazione dei presenti quasi senza il suo intervento! E detestava quando qualcuno lo chiamava “mago” “medium”, ecc., perché non era nulla di tutto questo. Ribadisco l’invito a leggersi le FAQ del mio sito. Quanto all’astrologia, è inutile spingersi in Cielo se prima non si è sondata per bene la Terra, ovvero è inutile spingersi alle speculazioni se prima non si sono valutati i fatti. E io i fatti li conosco molto bene, oltre ad essere anche un testimone. Mi creda, il Suo articolo è fuorviante.

        lara · 31 maggio 2014 alle 11:05 am

        Va bene, Franco,

        rispetto la sua ammirazione verso G.R. quindi non voglio alimentare una polemica inutile.

        Rimane il fatto che esistono degli illusionisti capaci di cose incredibili, pazzesche che a tutti noi risultano inspiegabili.

        Se lei ha motivo di non dubitare in modo assoluto di G.R. avrà i suoi buoni motivi.

        Forse non le è chiaro che io non voglio entrare nel merito dell’autenticità delle sue facoltà, perché semplicemente “non lo so” se lo erano. Credergli senza averne fatto alcuna esperienza sarebbe un atto di fede che semplicemente non mi appartiene e non mi interessa.

        Io mi sono limitata a tradurre dei simboli poi a ognuno lascio la libertà di credere o non credere ciò che vuole.

        Spero che lei possa accettare e rispettare punti di vista diversi dal suo.

        saluto

        lara

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RIFLESSI della COSCIENZA
Assign a menu in the Left Menu options.