Giove in pesci - Guida spirituale - Lara Serafino
Vai al contenuto
Home » Giove in pesci – Guida spirituale

Giove in pesci – Guida spirituale

giove in pesci guida spirituale

Giove dal 28 ottobre rientrerà nel segno dei Pesci dove si muoverà fino al 20 dicembre per poi tornare in Ariete.

Il pianeta dell’espansione e della crescita è già stato in Pesci fino all’11 maggio di quest’anno perciò è interessante ora ripensare a quei mesi per ricordarci in che modo abbiamo vissuto la sua energia.

Il segno dei pesci è l’ultimo dello zodiaco e giove è uno dei suoi governatori insieme a nettuno. In questo segno giove può esprimere bene la sua natura dilatatoria e accrescitiva perché trova spazi infiniti dove muoversi. Ma la sua espansione qui non si rivolge a nulla di concreto ma, piuttosto, riguarda la sfera interiore, emotiva, spirituale.

Giove in Pesci rappresenta simbolicamente la guida spirituale che può materializzarsi in una persona in carne ed ossa che ci prende per mano e ci accompagna in un percorso di evoluzione e consapevolezza. Oppure può coincidere con una fase di maggiore apertura e ascolto interiore che favorisce nuove chiarezze che espandono la nostra coscienza.

La fase retrograda del transito soprattutto se vissuta in fase di tensione al sole o alla luna (quadratura, opposizione) può manifestarsi come un grande senso di vuoto, di profonda insoddisfazione, di mancanza, nostalgia di qualcosa di meraviglioso che è stato perso.

Il transito può favorire:

Ispirazione

L’anelito ad una maggiore ispirazione ed elevazione da questioni meramente contingenti ci spingerà verso l’arte, la musica, la danza, e tutte le altre forme di creatività che ci permettono di trascendere i limiti del quotidiano. Potremmo essere colti da nuove ispirazioni, visioni, chiarezze improvvise che arrivano da piani vibrazionali più alti e che espandono i nostri “apparenti” confini.

Compassione

Giove in pesci ci riconduce alla naturale condizione di unità tra tutte le cose ed esseri viventi. Ci ricorda che non c’è nessuna reale separazione tra noi e la vita, se non nella percezione erronea, perché limitata, dei nostri sensi. Perciò come possiamo rimanere indifferenti al dolore dei nostri fratelli, qualsiasi sia il colore, la cultura, la provenienza e fede ? la compassione è la consapevolezza che il dolore dell’altro è esattamente come il nostro e, questa evidenza, abbatte tutte le barriere.

Sensibilità

La sensibilità sarà accentuata e, per chi ne è coinvolto personalmente, le emozioni possono diventare debordanti, molto intense, ingestibili. Potremmo lasciarci andare alle lacrime e sarà liberatorio, una sorta di lavaggio profondo di tutte le emozioni che ci stagnavano dentro. Ci sentiremo toccati da cose che prima ci lasciavano indifferenti e sentiremo tutto con maggiore pathos e coinvolgimento.

Illusione, delusione, confusione, fuga

La natura indifferenziata dei pesci può portare anche ad illuderci o a sperimentare confusione, ansia, inquietudine, smarrimento. Potremmo non avere più chiarezza rispetto ai nostri progetti. Possiamo perdere motivazione e lasciarci prendere dallo sconforto perché ciò in cui abbiamo tanto creduto sembra dissolversi sotto i nostri occhi o sembra non essere più così importante come credevamo.

Possiamo farci conquistare da credenze e ideologie che fanno leva sulle nostre fragilità, paure e insicurezze ma che sono più una fuga dal disagio di vivere che un apertura alla Vita. Fate attenzione soprattutto ora che il transito è in fase retrograda.

Lara
Lara

Mi chiamo Lara e sono un’astrologa dall’animo spirituale.
Ti aiuto a scoprire il potenziale evolutivo dell’astrologia. Seguimi iscrivendoti alla newsletter .

blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inviato tramite WhatsApp