ANALISI TRANSITI

Giove in capricorno torna Diretto

Il prossimo 13 settembre giove in capricorno termina la fase retrograda iniziata il 14 maggio. La sua corsa proseguirà nel segno fino al 19 dicembre, quando passerà definitivamente in aquario.

Abbiamo imparato che i pianeti in fase retrograda rappresentano un introversione della simbologia che rappresentano.

Certo, però, che giove in capricorno è già di per sé poco espansivo. Mettici poi anche i compagni di transito degli ultimi mesi, saturno e plutone, la sua energia, anche in fase diretta è stata pesantemente condizionata sia da forze limitanti (saturno) che intense, profonde, trasformative (plutone).

Il risultato è stato che la crescita se e quando c’è stata, non è apparsa esente da difficoltà, crisi, fatica e dalla necessità di mettersi in discussione.

La fase retrograda che sta terminando, per chi l’ha vissuta nella sua espressione meno fluida, perciò il cancro, l’ariete e la bilancia, può aver minato la fiducia di sé e delle prospettive per il futuro.

Eppure giove, per quanto in questa posizione non esprima al meglio la sua simbologia, non è mai troppo severo. La sua natura è quella di darci una prospettiva più ampia da cui guardare le cose.

Quando è in aspetto di tensione ai nostri pianeti personali, ciò che ci mostra potrebbe non piacerci perché ci invita ad allargare i nostri confini in ambiti dove, spontaneamente, non ci inoltreremo mai.

In realtà, ci tende una mano e ci incoraggia. Ci suggerisce che, per quanto ci sentiamo insicuri, possiamo farcela.

Ci ricorda di avere fiducia nella vita. Sempre.

Ma magari sarà più facile accogliere il suo invito dal 13 settembre, quando tornerà diretto.

Lara

Rispondi