Giove e plutone in congiunzione – voglia di riscatto

Giove e plutone congiunti in capricorno, voglia di riscatto

Da fine marzo giove e plutone saranno a meno di un grado l’uno dall’altro nel segno del capricorno.

Il 5 aprile saranno in perfetta congiunzione a circa 25° del segno, ma torneranno ancora molto vicini sia a fine giugno e inizio luglio e a novembre.

Cosa rappresenta simbolicamente la congiunzione di questi due pianeti, indipendentemente dal segno ?

Direi che rappresenta un forte desiderio di riscatto e rivincita. Ci si vuole affrancare da forze oppressive e coercitive ripristinando crescita, fiducia, giustizia, verità.

Chiaro che ogni simbolo ha due possibili manifestazioni visto che si esprime in base al livello di consapevolezza di chi lo incarna. Può essere espresso nella sua valenza luminosa oppure in quella più oscura.

In particolare questo aspetto si presta a questa duplice valenza. In negativo diventa sfrenata ambizione al successo e al potere. Eccessi distruttivi e/o autodistruttivi. Una visione cinica e pessimistica che impedisce di evolvere.


Ho provato a guardare quando, nel passato, questi due pianeti si sono uniti in congiunzione.

Pensate che l’ultima volta che i due si sono incontrati nel segno del capricorno risale al 1771.

Ecco alcuni eventi rappresentativi del transito in epoca più recente:

Nel 1955 nel segno del leone

Lo collegherei all’esordio della protesta degli afroamericani rispetto alla segregazione razziale. Ai tempi Rosa Parks salita in autobus, si rifiutò di alzarsi dal suo posto per far sedere un uomo bianco, a cui, per legge, il posto era riservato.

E’ la fiera rivendicazione della propria identità culturale di chi si è visto discriminato ingiustamente.

Nel 1994 in scorpione

Nel novembre 1994 nel tribunale dell’Onu all’Aya si tiene il processo  contro Dusan Tadic – accusato di genocidio, omicidi, torture, deportazioni di massa nella guerra dell’ex Jugoslavia.

E’ forte l’esigenza di far luce nell’oscura oscenità del male fine a se stesso.

Nel 2007 in sagittario

Nel dicembre l’assemblea delle Nazioni Unite approva la moratoria universale contro la pena di morte che la sospende in tutto il mondo senza abolirla (lasciando agli stati indecisi autonomia decisionale).

Il sagittario è segno di universalità e giustizia. L’approvazione della moratoria rappresenta un segnale forte verso modalità punitive meno disumane.

Il transito dei prossimi mesi

Giove in capricorno esprime una fiducia, seppur oculata, nella crescita economica e produttiva mentre plutone insinua il dubbio e la paura di non farcela.

Insieme rappresentano la voglia di riscatto e di crescita che è tanto intensa proprio perché adombrata da profonde paure e dal senso di impotenza .

Questi due pianeti insieme ci suggeriscono che la crescita sarà possibile solo grazie ad un radicale cambiamento.

Dobbiamo affrontare con coraggio il malessere del “sistema” per poter andare avanti, per gettare le basi di un mondo nuovo.

Questa è la sfida a cui saremo tutti chiamati.

Tra il 19 e il 23 marzo, a plutone e giove si unirà anche marte.

Probabilmente dilagherà un clima di insofferenza generalizzato.

E’ l’espressione di un energia potente che vuole ritornare alla vita con grande energia, forza e determinazione.

L’analisi del tema natale

Il tema natale è lo strumento che porta alla luce i simboli/archetipi che ci abitano e che si manifestano nella ...
Leggi Tutto

Rivoluzione solare

Vuoi conoscere quali energie saranno attivate nell'anno che va dalla data del tuo compleanno a quella successiva. Cosa puoi ottenere ...
Leggi Tutto

Sinastria della coppia

Vuoi conoscere quali energie vengono attivate nella tua relazione. Cosa puoi ottenere con questa analisi: Capire quali sono le affinità ...
Leggi Tutto

Analisi transiti del momento

Spesso parlare di una situazione che ci sta a cuore e in cui sentiamo disagio, è il primo passo per ...
Leggi Tutto

✨Lara

Una risposta a “Giove e plutone in congiunzione – voglia di riscatto”

  1. […] 5 aprile giove si congiunge a plutone a circa 25°. La spinta verso la rinascita è intensa ma ancora piena di ombre e […]

Rispondi