ELVIS PRESLEY

ELVIS PRESLEY

Elvis Presley nasce a Tupelo, Missisipi l’8 gennaio 1935 e sopravvisse al suo gemello Jesse che morì elvis presleyappena nato. Questo particolare che potrebbe apparire secondario nella vita dell’artista è evidenziato dal suo tema e la simbologia che lo riflette ne caratterizza dei tratti  della personalità, ma lo approfondiremo poi.

La famiglia di Elvis abitava in una modesta casa di Tupelo situata in un quartiere molto popolato da gente di colore e solo nel ’48 si trasferiranno a Memphis. Le condizioni economiche della famiglia erano critiche (sole Capricorno in II casa). Il padre, Vernon, non aveva un posto di lavoro fisso, quindi si dava da fare con lavori precari (saturno, signore del sole,  in III). Anche la madre Gladys cercava di far quadrare i conti con lavoretti di sartoria. Elvis comunque da adulto serbò un caro ricordo di quei giorni,  soprattutto dell’unità familiare. Aveva un legame particolarmente intimo e speciale con la madre (luna in Pesci) donna sensibile ma forte e decisa (luna congiunta a saturno e marte in X). Era lei che si occupava dell’educazione del figlio spesso in modo piuttosto autoritario se le sue regole non venivano rispettate. Aveva nei suoi confronti un atteggiamento molto protettivo tanto che per tutti gli anni della scuola dell’obbligo, lo accompagnò personalmente a scuola per assicurarsi che non gli accadesse nulla (luna in III casa, spostamenti brevi, scuola dell’obbligo).

I genitori erano molto religiosi (luna in Pesci, sole trigono a nettuno in IX) e tutti insieme partecipavano alle “assemblee di Dio” e proprio grazie a  queste funzioni religiose fu introdotto nel mondo della musica.

Elvis, appena terminata la scuola, iniziò subito a lavorare per aiutare la famiglia. Diventò camionista (saturno e luna in III) per la Crown Electric. E passando con il suo camion davanti allo studio di una modesta casa discografica, scoprì che si poteva incidere un nastro per poi riprodurlo nella propria casa con un normale grammofono. Decise di fare un regalo all’amata madre e incise una vecchia ballata My Happines. Fu “casualmente”  che Sam Philips, produttore della Sun Records, ascoltò il brano e la leggenda del Re del Rock  ebbe inizio.

Il tema ci mostra il sole in Capricono in II casa e l’ascendente in Sagittario. Chiusura e apertura. Il sole riflette la vita dura della sua gioventù, la precarietà finanziaria, le difficoltà quotidiane per la sopravvivenza. L’ascendente Sagittario con giove in XI evidenziano l’apertura alla diversità culturale che respirò fin dall’infanzia a contatto con la cultura della gente di colore che condizionò profondamente il suo gusto musicale. Al  tempo c’era una distinzione netta  tra la musica  cosiddetta nera e la  musica “bianca”. Lui seppe unire i generi in uno stile unico e nuovo.

Le caratteristiche movenze che aveva sul palco, che tanto fecero scalpore tra i benpensanti di una certa età ma che conquistarono i giovani dell’epoca, sembravano simulare l’atto sessuale tanto che gli si attribuì l’appellativo di “the pelvis” (il bacino) e marte in X casa sembra testimoniare il suo contributo alla rivoluzione sessuale  che caratterizzò gli anni ’50 e ’60.

Marte in X quadrato al sole rappresenta  anche la forte spinta ad un riscatto sociale che lo portò, in pochi anni, dalla miseria ad una strabiliante ricchezza.

Ricchezza che non lo rese felice e che contribuì alla sua lenta e progressiva autodistruzione.

Il sole Capricorno, si sa, ha le sue rigidità. La naturale tendenza alla chiusura, all’isolamento emotivo,  e la difficoltà nel godere dei piaceri della vita accentuata da una venere in Capricorno molto lesa,  resero la sua fortuna vuota di autentico significato. Si avvicinò a tematiche spirituali (sole trigono a nettuno e sestile a giove) per colmare il vuoto interiore ma poi scelse la via più facile, imbottendosi di sostanze chimiche che alteravano il suo umore e si lasciò andare ad eccessi di ogni genere. Dalle spese folli di oggetti inutili che poi regalava per sbarazzarsene agli eccessi alimentari che alternava con  rigide  diete (le contraddizioni di un sole in II Capricorno ).

Ben presto cadde in depressione (saturno cong.alla luna in III casa, mercurio molto leso) e gli psicofarmaci non fecero che accentuare la sua instabilità. Mercurio, il pensiero, come abbiamo visto è opposto a plutone e quadrato a urano.

L’ho collegato simbolicamente alla perdita del fratello gemello  con cui ha condiviso il grembo materno. Evidentemente era sopraffatto da pensieri ossessivi, temeva la morte e la cercava, in qualche modo, per poi esorcizzarla con atteggiamenti impulsivi ed esagerati (urano in V). L’analogia con la precoce perdita del fratello è evidente. Il fratello con cui ha condiviso spazio e risorse (mercurio in II cong.al sole) nel grembo materno, muore subito dopo la nascita (plutone opposto in VIII) in modo improvviso (quadratura a urano). Forse inconsapevolmente si sentiva in qualche modo responsabile di quel tragico evento.

Nella biografia non autorizzata pubblicata poco tempo prima della sua dipartita,  redatta dai suoi stretti collaboratori (che si vollero vendicare per essere stati licenziati in tronco dopo anni di fedele servizio) si legge di questa torbida attrazione per la morte che lo spinse a visitare spesso degli obitori e a documentarsi sull’imbalsamazione (plutone in VIII casa).

Nel libro si legge anche di reazioni impulsive ed aggressive. La passione per le pistole (sole quadrato a marte) negli ultimi tempi era degenerata al punto che usava gli oggetti della casa come bersagli su cui sparare.

In questo stato di disperazione e infelicità esacerbato da abitudini di vita malsane, la morte lo colse il 16 agosto 1977, a seguito di un infarto, alla precoce età di 42 anni.

 a cura di Lara Serafino

1 Reply on “ELVIS PRESLEY

  1. A volte mi vengono delle intuizioni poco dopo aver pubblicato l’articolo.

    Riguardo all’aspetto a T che coinvolge mercurio plutone e urano. Le tre guardie del corpo licenziate in tronco dal padre che poi pubblicarono il libro sul cantante, sembrano riproporre sempre questo modello.

    I tre erano, di fatto, amici, vicini al cantante da anni (mercurio). Per motivi non del tutto chiari, al riguardo ci sono varie ipotesi, sono stati licenziati all’improvviso (urano) e il loro grande disappunto derivava dal fatto che erano stati liquidati senza alcun adeguato compenso economico e quindi privati del sostentamento necessario a far fronte alle loro spese e al mantenimento delle famiglie, copertura dei mutui ecc. (mercurio in II risorse opposto a plutone).

    lara

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.