La luna nuova che si formerà il prossimo 11 agosto in leone coincide con l’ultima eclissi dell’anno che chiude anche il ciclo di eclissi avvenuto nell’asse leone/aquario iniziato nel febbraio 2017.

Per comprendere meglio le eclissi ti suggerisco di leggere Eclissi – istruzioni per l’uso.

Liberi di essere se stessi

La simbologia che si è manifestata in questi mesi riguarda tutte le possibili declinazioni delle valenze leone e aquario. Per citarne alcune, creatività, espressione di sé, coinvolgimento passionale per il primo;  distacco, originalità e libertà per il secondo. Una possibile sintesi implica che solo la libertà di essere autenticamente se stessi e quindi, liberi da condizionamenti e sovrastrutture, ci permette di incontrare veramente gli altri su un piano di scambio e reciprocità.

Il desiderio di  liberarci da situazioni non più in linea con ciò che siamo, fortemente segnalato dall’eclissi di luna del 27 luglio con l’aspetto di quadratura di urano e di marte,  è un esigenza impellente se non ci riconosciamo più nei panni che indossiamo. 

Sembra che questa eclissi voglia ricondurci davanti a noi stessi sollecitandoci a togliere  quelle maschere sociali a volte utili, altre necessarie ma che oramai ci procurano troppo disagio e malessere.

Giove in scorpione e urano in toro  favoriscono questo processo in atto.

Giove in scorpione ci sprona a trovare la fiducia nelle proprie risorse più profonde. Urano in toro ci incoraggia a lasciare andare quelle sicurezze che sono diventate catene se ci impediscono di crescere.

Mettiamo in gioco

Entrambi, giove e urano,  sembrano suggerire che se ciò che ci sta a cuore è veramente importante è il momento di correre un rischio. E’ il momento di metterci in gioco.

Questa luna nuova è l’ultimo atto di un processo  di consapevolezza di sé,  a cui siamo stati chiamati, i cui  effetti si delineeranno e struttureranno nei mesi a venire con le eclissi nell’asse cancro/capricorno.

a cura di Lara Serafino

  • Luna nuova a 18°34 del leone, eclissi parziale di sole

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.