Cos’è il quinconce? – Lo zodiaco interiore
Vai al contenuto

Cos’è il quinconce?

Il quinconce è uno dei possibili aspetti che possiamo trovare nel nostro tema natale. Nei grafici di Astro.com è rappresentato da una linea verde che collega due pianeti ad una distanza angolare di 150° l’uno dall’altro.

Questo aspetto è piuttosto subdolo perché non è facile da riconoscere dentro di noi e quindi da integrare.

Le energie coinvolte risultano diverse ma il conflitto non è così chiaro e aperto come avviene nell’opposizione e non è nemmeno frustrante come nella quadratura. E’ un disagio che non si riesce a mettere a fuoco.

E’ comunque un aspetto piuttosto frequente e a volte, nello stesso tema, ne è presente più di uno.

Quinconce in pratica

Se avete un quinconce nel vostro tema natale guardatelo con attenzione.

Probabilmente anche se masticate un po’ di astrologia e altri aspetti li vedete chiaramente nella vostra vita questo no.

E il punto è proprio questo. L’energia del quinconce non viene riconosciuta perché non vogliamo, o meglio, non possiamo vedere quella parte di noi dal momento che non è allineata all’immagine ideale che abbiamo di noi stessi.

Esempio di quinconce tra Marte e luna

La Luna è la sfera dei bisogni, della cura, della sicurezza e del senso di appartenenza. Marte è invece l’energia che divide e separa perché ci spinge ad affermare la nostra identità rispetto a quella degli altri.

Ipotizziamo che la Luna sia in Cancro e che quindi appartenga ad una donna che si identifica molto nel suo ruolo di madre che si prende cura dei figli, della casa e magari anche dei genitori anziani.

Quel Marte in quinconce in Aquario o in Sagittario, però, dice altro. La sprona a conquistarsi spazi di libertà che la porterebbero oltre le mura domestiche, la punzecchia ricordandole che fuori c’è un mondo pieno di avventure che l’aspettano.

Se la consapevolezza di questo conflitto interno è totalmente assente può darsi che questa super mamma non senta questo richiamo marziano ma lo proietti totalmente sul marito che magari viaggia per lavoro oppure vive una vita molto stimolante fuori di casa. Marito che accuserà di non essere sufficientemente presente con i bambini troppo preso a farsi, a dir suo, i cavoli suoi. Ma che, probabilmente, quando è a casa, tiene lontano dai figli perché solo lei sa come occuparsi di loro.

L’evoluzione può avvenire solo quando riuscirà a vedere che il marito fa quello che vorrebbe fare lei ma che non può permettersi nemmeno di riconoscerlo, di ammetterlo.

C’è un grande lavoro da fare sull’immagine di madre perfetta che vuole dare di sé ma che non tiene conto delle sue reali esigenze. Non contempla l’altrettanto valido bisogno di prendersi dello spazio per sé, di concedersi delle attività dove misurarsi in totale autonomia.

Lara
Lara

Sono un’astrologa. Il mio lavoro consiste nell’aiutarti a fare chiarezza dentro di te per favorire scelte più allineate e consapevoli. Ti incuriosisce? Seguimi iscrivendoti alla newsletter .

blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inviato tramite WhatsApp