ASPETTANDO le prossime eclissi

Siete pronti al cambiamento ?

E’ tempo di eclissi.

La prima sarà l’ eclissi lunare in gemelli del 30 novembre, mentre il 14 dicembre si forma l’eclissi solare in sagittario.

La parola eclissi deriva da eclissare, nascondere; simbolicamente sappiamo che le eclissi se toccano punti sensibili del nostro tema e ancora di più, se avvengono in concomitanza con transiti di pianeti lenti, segnano un punto di svolta negli eventi della nostra vita.

Ma anche se non avete in atto dei transiti significativi, guardate la casa dove andrà a formarsi l’eclissi (ma, se non conosci ancora la password, iscriviti alla newsletter).
Questo sarà il settore dove saremo chiamati a lasciare andare uno schema, un modello, un atteggiamento o una dinamica che ci appartiene. Ciò che si sta chiudendo è qualcosa che conosciamo molto bene, tanto da esserci familiare ma è anche qualcosa di superato, che non ci consente più alcuna crescita. L’eclissi ci dice che è ora di andare avanti, di voltare pagina.

L‘eclissi di sole verterà maggiormente sulla dimensione attiva, sociale, lavorativa mentre l’eclissi di luna si focalizza, in particolare, sulla dimensione ricettiva, emotiva, intima.

Le eclissi possono lasciarci un po’ confusi e disorientati. Nell’area in cui avvengono ci sentiamo scossi e spronati ad evolverci ma la direzione è ancora sfocata, soprattutto per le eclissi di sole che sono un potenziale tutto in divenire.

Come si manifestano le eclissi

Le eclissi non necessariamente si manifestano nella nostra vita come eventi concreti. Spesso si esprimono come moti dell’anima. Un intuizione chiara e fulminea, un decisione irrevocabile, un congedo interiore da ciò che ci tratteneva nel passato.

Fate attenzione all’asse in cui si manifestano perché le eclissi vengono sempre a coppie a distanza di sei mesi circa. Le prossime avverranno a giugno e luglio del prossimo anno. Il processo che innescano ora si estende nel tempo e favorisce il passaggio evolutivo legato alla simbologia che attivano.

Le eclissi sono strettamente legate alla posizione dei nodi lunari. Ora il nodo nord si trova in gemelli perciò le eclissi si muovono sull’asse gemelli/sagittario. Il nodo nord ci indica la direzione della nostra crescita mentre quello sud rappresenta l’ombra che dobbiamo riconoscere e trasformare.

Il nodo nord in gemelli, nell’indicare la direzione evolutiva, ci sollecita a trovare modi più efficaci per comunicare ed entrare in contatto con ciò che ci circonda; ci invita a guardarci attorno piuttosto che guardare lontano. Ci chiede di trovare strade alternative, sbocchi nuovi. Ci sprona ad essere curiosi e non unilaterali. Ci suggerisce di semplificare ciò che appare complesso.

L’eclissi nel tema di William d’Inghilterra

La prossima eclissi lunare si compie intorno agli 8° dei gemelli perciò si forma nella sua V casa ma, di fatto, coinvolge l’asse, XI – V, per i motivi che vi ho detto.

Il cambiamento segnalato dall’eclissi coinvolge l’area della creatività, dell’espressione di sé, dei figli (v casa). Mentre, l’XI casa riguarda il suo ruolo nel sociale.

La luna congiunge mercurio in gemelli perciò l’eclissi segnala un cambiamento legato alla simbologia mercuriale di contatti, comunicazione, oppure può riguardare il rapporto col fratello già piuttosto teso. In tal caso potrebbe esserci un chiarimento, un confronto, più probabilmente. Certo che l’eclissi è anche in aspetto a marte che non fa immaginare una riconciliazione nell’immediato.

Avendo lui sia la luna che il sole in cancro, l’ambito dei cambiamenti in atto riguarderà la sfera famigliare. Certo che, per lui, il confine tra famiglia e patria (sempre simbologia cancerina) è sottile o del tutto inesistente.

Da notare che fra sei mesi, esattamente il 26 maggio 2021, ci sarà l’eclissi lunare in sagittario che si formerà nella sua XI casa e opporrà mercurio, ribadendo la necessità di trasformazione in quest’area e nella sfera mercuriale.

Lara

Rispondi