ANTHONY BOURDAIN – Lo chef giramondo

ANTHONY BOURDAIN – Lo chef giramondo

Il suicidio non ha spiegazioni. Ci si interroga sui motivi,   quando accade, ma nulla può realmente spiegare  un atto così radicale e definitivo. Si può solo accettare l’ evidenza che  la persona che lo compie non poteva fare altrimenti.

Anthony Bourdain

Così deve essere andata anche per Anthony Bourdain il noto schef giramondo che ci mostrava  scorci di multietnica  umanità attraverso la cucina della gente comune in ogni parte del mondo.

È altrettanto possibile che io mi trovi in una capanna a Sarawak, nel Borneo, in un caffè a Marsiglia, nella sala d’attesa dell’areoporto di Doha, come a casa mia”. Sintetizzava così la sua vita sempre in moviemento, nell’introduzione al suo I miei appetiti.

Nel web ho trovato un ipotetico orario di nascita di cui non ho conferme ma che parrebbe verosimile. Sole in cancro e venere, quest’ultima che governa l’ascendente bilancia, in IX casa, settore dei viaggi, del lontano ma anche della ricerca e della conoscenza e per analogia all’editoria e in effetti  di libri ne ha scritti tanti, molti diventati best seller, sempre coniugando etnia e cucina, passando anche per i gialli.

Il successo e la fama erano scritti nella sua carta con quel giove congiunto a plutone in leone in X casa, settore della carriera e lui godeva di questo successo, si riconosceva fortunato e privilegiato ma non era felice.

Saturno sulla cuspide della II casa in quadratura a giove plutone sembra sottolineare che il prezzo di quel successo era alto. Sentiva su di sé una forte pressione in termini di aspettative  che lo spingeva a dare il massimo, a non risparmiarsi mai per mantenere le sue prestazioni professionali a livelli di eccellenza.  Inoltre la luna aquario opposta a urano evidenzia un inquietudine interiore che sollecita ad agire in modo spesso compulsivo.

La sua agenda lavorativa era estenuante,alle volte sembrava veramente stravolto. Ci metteva tutto se stesso quando giravamo, poi si andava a chiudere nella sua stanza, in cerca di isolamento. Così ha dichiarato un suo collaboratore  alla rivista People, descrivendo la vita dello chef americano.

Negli anni giovanili stemperava la tensione dandosi a droga, alcol e sesso, ma dopo i quaranta si è moderato e con l’arrivo della figlia, a 50 anni ha cambiato completamente stile di vita.

Era affabile e cordiale, capace di misurarsi con chiunque incontrasse sulla sua strada con semplicità e naturalezza tanto con un pescatore di Koh Panyee in Thailandia, quanto con Barak Obama a consumare un pasto in un locale di Hanoi in Vietnam.

E certo il tema lo conferma. L’ascendente bilancia con venere, che lo governa in gemelli e congiunto al sole in cancro segno di chi si prende cura degli altri nutrendoli. Nettuno all’ascendente lo rendeva empatico.

Mercurio in gemelli in VIII casa è quadrato a marte in V. Questo aspetto riflette una mente brillante  ma anche acuta e profonda, capace di comunicare in modo diretto e spregiudicato e di lottare per ciò in cui crede. Spesso nei suoi incontri culinari in giro per il mondo ha sollevato questioni politiche perché lui stesso concordava che non c’è niente di più politico del cibo (da dove provengono le materie prime, come sono allevati gli animali, ecc).

Questo aspetto però evoca anche una mente sempre in fibrillazione, incapace di rilassarsi e di staccare la spina insieme a  paranoie e  pensieri autolesionistici.

Centrale è l’aspetto di opposizione tra luna e urano perché il luminare notturno governa il sole cancro. Non c’è dubbio che rispecchi una natura libera e anticonvenzionale che le permetteva di apprezzare la ricchezza  dei colori, dei profumi  e delle tradizioni che incrociava nei suoi food immersion in giro per il mondo.

Ma allo stesso tempo riflette anche una inquietudine interiore che non lo faceva mai sentire veramente bene dove stava e  anche con chi stava, insofferente a legami e impegni vincolanti e che lo proiettava sempre altrove, in un vortice di attivismo estenuante.

Attualmente stava ricevendo l’opposizione di saturno al sole e la quadratura perfetta di urano alla luna. La tensione e il disagio erano al culmine.

Una luna così fortemente toccata da urano (da cui è governata) cerca rimedi pratici alle sue inquietudini.

E, questa volta,  il rimedio è stato estremo.

a cura di Lara Serafino

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.